Mercato e azionisti

Biancamano adotta un sistema di corporate governance conforme a quanto previsto a livello legislativo e regolamentare, nonché a quanto previsto dalla Consob.
Massima rilevanza viene riconosciuta ai contenuti del Codice di Autodisciplina delle Società quotate ed alla Best Practice internazionale.

Il sistema di governo societario è orientato:

  • al rendimento per gli azionisti;
  • alla massimizzazione del valore per gli azionisti;
  • al controllo dei rischi di impresa;
  • alla trasparenza nei confronti del mercato;
  • al contemperamento degli interessi di tutte le componenti dell’azionariato, con particolare attenzione agli azionisti di minoranza;
  • al benessere per tutto il personale;
  • al rispetto degli interessi e delle aspettative della collettività.

Biancamano è impegnata a fornire in modo tempestivo e trasparente agli Azionisti, anche potenziali, informazioni corrette e complete, adottando strumenti di collegamento e dialogo conseguenti alle norme in tema di emittenti quotati di mercati regolamentati ed in linea con le migliori prassi di mercato:

  • sono resi disponibili sul sito www.gruppobiancamano.it i principali documenti societari tra cui, in particolare i comunicati stampa e le presentazioni al mercato dei risultati e delle strategie aziendali, i documenti contabili periodici, la relazione annuale su governo societario;
  • incontri e conferenze con la comunità finanziaria.

Tutta l’informativa e la comunicazione si caratterizza per:

  • il linguaggio comprensibile;
  • l’esaustività, la tempestività e la simmetria informativa nei confronti degli Investitori;
  • l’omogeneità e la simultaneità della stessa tra Investitori ed Azionisti di minoranza.

La comunicazione di Biancamano è improntata al rispetto del diritto dell’informazione ed in nessun caso è consentito divulgare notizie o commenti falsi e/o tendenziosi.
Ogni attività di comunicazione e svolta nel rispetto delle leggi, dei regolamenti e delle pratiche di condotta professionale ed è realizzata con chiarezza, trasparenza e tempestività.
A titolo esemplificativo (ma non esaustivo), sono informazioni privilegiate quelle che si riferiscono a dati economici finanziari, progetti, acquisti, operazioni straordinarie e strategie commerciali relativamente all’attività del Gruppo nel suo complesso.

È garantita un’adeguata gestione e protezione delle informazioni privilegiate, salvaguardandone l’accuratezza, la completezza e le modalità di conservazione, nel rispetto delle normative di riferimento.
Coloro i quali hanno accesso ad informazioni non disponibili presso il pubblico ed in grado di influenzare il valore dei titoli azionari non possono sfruttare tali informazioni per la compravendita di azioni del Gruppo o di società quotate il cui andamento può essere influenzato da Biancamano.
Al fine di garantire la massima trasparenza risultano adottate procedure in materia di Internal Dealing e di gestione del registro delle persone che hanno accesso alle informazioni privilegiate, in linea con le Best Practice internazionali.
È fatto, inoltre, assoluto divieto di “diffondere informazioni false ovvero porre in essere operazioni simulate o altri artifici tali da provocare una sensibile alterazione del prezzo di strumenti finanziari quotati o non quotati”.

Estrema attenzione è inoltre rivolta ad evitare che i soggetti coinvolti nelle attività o nelle transazioni effettuate dalle aziende del gruppo, siano, o possano anche solo apparire, in conflitto di interesse.
Si ritiene esista una situazione di conflitto di interesse nel caso in cui uno dei destinatari del Modello:

  • persegua un interesse diverso dagli obiettivi aziendali;
  • si avvantaggi personalmente di opportunità d’affari della Società;
  • in quanto rappresentante dei Clienti, dei Fornitori o delle Istituzioni Pubbliche, agisca in contrasto con i doveri fiduciari legati alla sua posizione.

Il Personale di Biancamano è tenuto a darne tempestiva comunicazione al proprio superiore, il quale, secondo le modalità previste, informa l’Organismo di Vigilanza, che ne valuta caso per caso l’effettiva esistenza.
Tale obbligo permane qualora derivino situazioni di conflitto di interessi potenziale o apparente con Biancamano, dallo svolgimento di altre attività, fuori dall’orario di lavoro nonché in tutti i casi in cui ricorrano rilevanti ragioni di opportunità.

Tutto il personale si astiene, in ogni caso, dal partecipare ad attività o decisioni che possano determinare il conflitto, fornendo in proposito, ai propri superiori, ogni informazione richiesta.
Di tale comunicazione, il responsabile che la riceve informa, secondo le modalità previste, l’Organismo di Vigilanza, che ne valuta caso per caso, l’effettiva esistenza.

Biancamano ha altresì previsto, a norma dell’artt. 2391 c.c., che “l’amministratore deve dare notizia agli altri amministratori e al Collegio Sindacale di ogni interesse che, per conto proprio o di terzi, abbia in una determinata operazione della Società, precisandone la natura, i termini, l’origine e la portata; se si tratta di Amministratore Delegato, deve altresì astenersi dal compiere l’operazione, investendo della stessa l’organo collegiale […]”. In ogni caso, “la deliberazione del Consiglio di Amministrazione deve adeguatamente motivare le ragioni e la convenienza per la Società dell’operazione”.

Con particolare riferimento alle controllate Aimeri Ambiente S.r.l. e Ponticelli S.r.l. si è previsto di introdurre a carico di ciascun amministratore l’obbligo di dare informativa al Consiglio di Amministrazione, in occasione della prima riunione utile e comunque entro tre mesi dal compimento dell’operazione in cui l’amministratore sia portatore di un interesse per conto proprio o di terzi, con lo scopo di dimostrare l’insussistenza di ipotesi di conflitto di interessi.

In generale dunque, vale il principio in base al quale il personale deve evitare tutte le situazioni e tutte le attività in cui si possa manifestare, anche solo ipoteticamente, un conflitto con gli interessi dell’azienda o che possano interferire con la sua capacità di assumere in modo imparziale decisioni nel miglior interesse del Gruppo e nel pieno rispetto delle procedure vigenti.

Il sistema di corporate governance adottato dal Gruppo, ovvero quello tradizionale, prevede un Consiglio di Amministrazione il cui obiettivo principale è da sempre la tutela degli interessi degli azionisti, il rendimento del loro capitale ma soprattutto il soddisfacimento degli interessi degli stakeholder, in linea con la missione aziendale.

Da sempre il Gruppo è impegnato a garantire la piena trasparenza nei confronti degli azionisti ed i restanti stakeholder attraverso un’informazione chiara, tempestiva e completa circa ogni tipo di decisione assunta, le strategie adottate ed i risultati ottenuti, al fine di porre tutti gli investitori nelle migliori condizioni per effettuare investimenti basati su un’effettiva conoscenza dell’azienda, delle sue prospettive future, dell’andamento della gestione e della redditività attesa dal capitale investito. La pubblicazione annuale del calendario degli eventi societari dell’esercizio permette di divulgare con largo anticipo le date più significative della vita aziendale. Tutte le comunicazioni di una certa importanza, quali approvazioni e pubblicazioni di bilanci, relazioni trimestrali e semestrali, piani industriali e operazioni rilevanti sono pubblicate sul sito internet del Gruppo, nella sezione Investor Relations. Le basi distintive della governance del Gruppo si racchiudono nella diversificazione e frammentazione dell’azionariato, nella trasparente e chiara governance supportata dal Codice Etico e di Autodisciplina.

 

Biancamano Spa

P.IVA IT01360220081

REA: 1821458

Site Information

Credits

Sitemap

Seguici