Gli obiettivi annuali e i risultati raggiunti

Obiettivi e risultati 2007

La Società, nel corso degli anni, ha maturato nel settore importanti esperienze nelle realtà locali più diversificate, dai capoluoghi di provincia, alle città dell’hinterland metropolitano, alle località turistiche montane e marittime.
I Comuni serviti nel 2007 risultano essere oltre 210 per un totale di abitanti residenti serviti pari ad oltre 1,3 milioni. Occorre peraltro sottolineare che, essendo presenti Comuni a forte vocazione turistica, il numero medio degli abitanti serviti, in realtà, risulta ampiamente superiore alla cifra indicata.

L’attività di smaltimento rifiuti era inizialmente svolta unicamente in Liguria, con l’obiettivo di attuare una politica di espansione del settore per il quadriennio successivo.
Verso la propria clientela, come già detto, rappresentata sostanzialmente dalle Pubbliche Amministrazioni o da enti alle stesse riconducibili (A.T.O., consorzi, società, ecc.), il gruppo mostra una propensione al rischio di insolvenza estremamente basso, monitorando costantemente il saldo dei crediti per evidenziare immediatamente eventuali situazioni di sofferenza.

Esercizio 2007

Gli obiettivi programmatici
  • Forte politica di espansione territoriale a sostegno della crescita produttiva ed incremento del portafoglio clienti.
I risultati raggiunti
  • Alla fine del 2007 il gruppo Biancamano opera in ben nove regioni italiane quali, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana, Abruzzo, Calabria, Sicilia e Sardegna, due in più rispetto al 2006 (Toscana e Calabria).
Gli obiettivi futuri
  • L’azienda intende dare piena soddisfazione ai suoi clienti attraverso la fornitura di servizi orientati al raggiungimento di adeguati standard di qualità ed ambientali, nel rispetto dei requisiti cogenti e volontari caratteristici del mercato in cui opera.

Obiettivi e risultati 2008

Nel 2008 le Pubbliche Amministrazioni servite risultano essere oltre 248 per un totale di abitanti residenti pari ad oltre 1,5 milioni; le regioni servite diventano 11 e la politica di espansione territoriale trova riflesso nel Lazio e Friuli, rispetto al 2007.
Nel 2008 il Gruppo si è dotato di un Codice Etico, uno strumento adottato con l’obiettivo di definire in modo chiaro l’insieme dei valori riconosciuti e condivisi all’interno dell’Azienda, ma anche un mezzo per realizzare una gestione affidabile e trasparente dei rapporti con l’esterno.

Il Codice di Comportamento si struttura su:

  • principi generali, che definiscono i valori di riferimento cui si deve informare l’attività di Biancamano;
  • regole di comportamento, che definiscono nello specifico le linee guida e le norme alle quali i destinatari del Codice sono tenuti ad attenersi;
  • meccanismo di attuazione, che descrivono il Modello di Organizzazione elaborato per l’osservanza del Codice di Comportamento e per il suo continuo miglioramento;
  • un sistema disciplinare, che attenda alle valutazioni di ogni comportamento contrario alla lettera ed allo spirito del Codice.

La prossimità al cliente è stata rafforzata con gli ottimi livelli di servizio offerti e con un costante rafforzamento della forza vendita. Relativamente a questi due aspetti è stata posta una forte attenzione al mantenimento di alti standard di comportamento, in linea con il Codice Etico.

Nei successivi anni il Gruppo continuerà a lavorare ponendo attenzione alle esigenze del cliente e al livello di servizio offerto tramite:

  • lo sviluppo di nuovi prodotti e offerte atti a portare valore aggiunto ai clienti;
  • il continuo miglioramento negli efficientamenti gestionali;
  • la formazione continua a tutti i lavoratori, mantenendo controlli di qualità diretti e continui.

Esercizio 2008

Gli obiettivi programmatici
  • L’azienda intende dare piena soddisfazione ai suoi clienti attraverso la fornitura di servizi orientati al raggiungimento di adeguati standard di qualità ed ambientali, nel rispetto dei requisiti cogenti e volontari caratteristici del mercato in cui opera.
I risultati raggiunti
  • La responsabilità e la sostenibilità delle attività di impresa impongono costantemente di fare il possibile affinché vengano eliminate cause di conflittualità con i Clienti, assicurando un corretto rapporto qualità/prezzo a tutti i servizi erogati, nonché una trasparente Informazioni dei vincoli derivanti dall’inserimento in un sistema regolato che sostituisce in modo imperativo le pattuizioni di libera definizione tra le parti.
Gli obiettivi futuri
  • Ampliamento della propria presenza sul territorio italiano, in particolare in quelle aree in cui non risulta ancora attiva.

Obiettivi e risultati 2009

Esercizio 2009

Gli obiettivi programmatici
  • Ampliamento della propria presenza sul territorio italiano, in particolare in quelle aree in cui non risulta ancora attiva.
I risultati raggiunti
  • L’obiettivo è raggiunto con l’acquisizione dell’azienda di proprietà di Manutencoop Servizi Ambientali SpA, la quale fa sì che il Gruppo Biancamano diventi la più importante realtà privata in Italia nel settore dei servizi di igiene ambientale, arrivando a servire 4,5 milioni di abitanti, ripartiti in 500 comuni oltre a centinaia di clienti privati e le regioni servite diventano 17.
Gli obiettivi futuri
  • Progettazione, realizzazione e gestione impianti di smaltimento finale, impianti di trattamento/riciclo, impianti di stoccaggio ed Isole Ecologiche.
  • Obiettivi di sviluppo da realizzarsi attraverso l’ampliamento dei servizi offerti ai clienti.

Obiettivi e risultati 2010

Il progetto RAEE, avviato nell’anno 2010, vedrà il primo impianto raggiungere il pieno regime operativo nel 2011. Il progetto RAEE è destinato ad affiancarsi al business tradizionale di cui rappresenterà inizialmente una logica integrazione.
Con il progetto RAEE il Gruppo tenta di affrontare il problema dell’aumento dei rifiuti elettrici ed elettronici, recuperando dagli scarti, spesso contenenti sostanze tossiche per la salute e l’ambiente, i materiali che possono essere riutilizzati. Materiali sempre più richiesti per la produzione di dispositivi elettrici ed elettronici: si prevede che la domanda di terre rare e metalli nobili raggiungerà, entro il 2015, il valore di duecentodieci mila tonnellate all’anno (a fronte di una produzione di 133.600 t/anno).
Nel 2010 Biancamano è attiva sul territorio italiano in 16 regioni italiane (escluse Campania, Abruzzo, Molise e Umbria), attraverso 84 centri operativi e più di 3.600 dipendenti.

Esercizio 2010

Gli obiettivi programmatici
  • Progettazione, realizzazione e gestione impianti di smaltimento finale, impianti di trattamento/riciclo, impianti di stoccaggio ed Isole Ecologiche.
  • Obiettivi di sviluppo da realizzarsi attraverso l’ampliamento dei servizi offerti ai clienti.
I risultati raggiunti
  • Il Gruppo, nell’esercizio 2010, diventa attivo anche nello smaltimento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche attraverso l’impianto RAEE in corso di costruzione nel comune di Mondovì.
  • Si concentrano energie sulla crescita del proprio organico attraverso un costante monitoraggio dei bandi di gara, selezionare i bandi in base alle dimensioni e alla redditività attesa, mantenere un approccio altamente informatizzato nell’analisi, la selezione e la progettazione delle gare di appalto, attuare la ricerca e sviluppo di nuovi modelli progettuali, focalizzarsi sulle commesse in funzione della dimensione e della marginalità.
Gli obiettivi futuri
  • Effettuare attività di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica finalizzata al costante miglioramento di tutti processi e in particolare la progettazione dei servizi da offrire alle Pubbliche Amministrazioni e la gestione, in tempo reale, delle unità operative dislocate sul territorio nazionale.

Obiettivi e risultati 2011

Il 2011 conferma Biancamano quale fornitore ideale per gli enti locali e le grandi realtà private. Grazie alle conoscenze tecniche, alla professionalità dei propri operatori e all’impiego di attrezzature d’avanguardia che vengono frequentemente rinnovate il Gruppo è in grado di operare nel rigido rispetto dell’ambiente, delle disposizioni di legge e dei requisiti di efficienza richiesti dal mercato e dai suoi clienti.

Nei contratti pubblici, fatte salve le disposizioni legislative, regolamentari o amministrative relative alla remunerazione di servizi specifici, la migliore offerta è selezionata con il criterio del prezzo più basso, a cui il Gruppo per politica aziendale non partecipa, oppure quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

In coerenza con l’obiettivo di avvalersi dell’applicazione del criterio di aggiudicazione delle gare secondo il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa (i criteri di valutazione dell’offerta sono pertinenti alla natura, all’oggetto e alle caratteristiche del contratto, quali ad esempio la qualità del servizio e il pregio tecnico delle attività a base di gara, le caratteristiche estetiche e funzionali delle attrezzature utilizzate per l’espletamento dei servizi, le caratteristiche ambientali in cui si inseriscono i servizi oggetto della gara, la redditività dei servizi offerti) il management ha consolidato il suo punto di forza rappresentato dalla attività di progettazione delle gare di appalto e dall’uso di strumenti innovativi come i software sviluppati per la definizione dei percorsi di raccolta ottimali, la dislocazione dei contenitori sulla base della densità di popolazione e dell’accessibilità stradale, il controllo del servizio attraverso il sistema satellitare.

Esercizio 2011

Gli obiettivi programmatici
  • Effettuare attività di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica finalizzata al costante miglioramento di tutti processi e in particolare la progettazione dei servizi da offrire alle pubbliche amministrazioni e la gestione, in tempo reale, delle unità operative dislocate sul territorio nazionale.
I risultati raggiunti
  • Il gruppo concentra l’attività sull’adeguamento degli strumenti di sviluppo ricorrendo a software capaci di supportare maggiormente il lavoro di programmazione e gestione. Per far funzionare questo complesso Sistema Informativo, l’azienda ha implementato la struttura informatica interna, composta da 12 dipendenti, che indirizzano le scelte strategiche sulle tecnologie da utilizzare, realizzando “progetti interni” e “progetti per il cliente”.
Gli obiettivi futuri       
  •  Consolidamento e fidelizzazione della clientela.

Obiettivi e risultati 2012

Anche nel 2012 la clientela di riferimento è composta principalmente da clienti pubblici per cui l’affidamento del servizio avviene attraverso gare ad evidenza pubblica disciplinate dal decreto legislativo n.°163 del 2006.
La politica commerciale del Gruppo, basata sui valori di trasparenza e visibilità, mira ad accrescere la fidelizzazione della clientela ed è orientata al costante miglioramento dei servizi prestati.

Esercizio 2012

Gli obiettivi programmatici
  • Consolidamento e fidelizzazione della clientela.
I risultati raggiunti
  • Il gruppo rafforza la sua politica commerciale che regge sui pilastri della trasparenza e visibilità, mirando al rafforzamento della fidelizzazione della clientela e miglioramento dei servizi prestati. Diverse le strategie attuate dal Gruppo volte a creare il più elevato grado di Customer Satisfaction.
Gli obiettivi futuri
  • Riequilibrio della situazione finanziaria anche a discapito di una futura sensibile riduzione del fatturato.
  • Continuità nella politica di accrescimento della fidelizzazione della clientela.

Le gare partecipate e vinte

Biancamano ha sviluppato nel corso degli anni un approccio altamente informatizzato nell’analisi, selezione e progettazione delle gare d’appalto. Sono, infatti, costantemente monitorate le gare su tutto il territorio nazionale, ma vengono prioritariamente selezionate solo le commesse di maggiori dimensioni e che si ritiene possano garantire una migliore marginalità.

Gli investimenti effettuati dalla società nel corso degli anni sono avvengono in occasione dell’aggiudicazione di nuove gare d’appalto e sono dimensionati in funzione delle specifiche del capitolato speciale, delle dimensioni, della durata e della localizzazione geografica della nuova commessa, anche tenendo conto dei parametri su commesse similari esistenti.

Nel primo semestre 2009 il gruppo è risultato aggiudicatario delle seguenti gare d’appalto:

  • gara indetta da C.E.C. Consorzio Ecologico Cuneese concernente i servizi di igiene urbana relativo al bacino territoriale dei Comuni di Boves, Chiusa di Pesio, Peveragno, Roccavione, Robilante, Vernante, Roaschia, Valdieri, Entracque e Limone Piemonte;
  • gara indetta dalla Società d’Ambito Terra dei Fenici S.p.A. concernente i servizi di igiene urbana nell’A.T.O. TP1 relativo al bacino territoriale dei Comuni di Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, Favignana, Marsala, Pantelleria, Paceco, San Vito lo Capo, Trapani e Valderice;
  • gara indetta dal Comune di Guidonia Montecelio (RM) concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara indetta dal Comune di Dorgali (NU) concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara indetta dal Comune di Buddusò (OT) concernente i servizi di igiene urbana.

Nel secondo semestre 2009:

  • gara indetta dal Comune di Matera concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara indetta dal Comune di Tarquinia (VT) concernente i servizi di igiene urbana.

Inoltre, nel corso del 2009 il Gruppo è risultato riaggiudicatario dei seguenti appalti:

  • Comune di San Vittore Olona, riaggiudicato per 5 anni;
  • Azienda Consortile Ecologica Monregalese (CN), riaggiudicato per 5 anni;
  • Comune di Sanremo, riaggiudicato per tre mesi.

Nel primo semestre 2010 il gruppo è risultato aggiudicatario delle seguenti gare d’appalto:

  • gara indetta dall’azienda ULSS 20 di Verona concernente il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti sanitari prodotti presso le strutture ospedaliere ed extraospedaliere della provincia di Verona;
  • gara indetta dal Comune di Nepi (VT). Il contratto è relativo ai servizi di igiene urbana;
  • gara indetta dal Comune di Palombara Sabina in provincia di Roma;
  • gara indetta dal Consorzio CO.A.B.SE.R. per la gestione dei servizi di igiene urbana del Comune di Bra (CN).

Nel secondo semestre 2010:

  • gara indetta dal Comune di Monte Compatri in provincia di Roma;
  • gara indetta dal Comune di Rapallo concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara indetta dal Consorzio obbligatorio dei Comuni del Vercellese e della Valsesia;
  • gara indetta da Società Trattamento Rifiuti (S.T.R. Srl) di Alba concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara indetta dal Comune di Cerro Maggiore concernente i servizi di igiene urbana.

Inoltre, nel 2010 il Gruppo è risultato riaggiudicatario dei seguenti appalti:

  • gara, concernente i servizi di igiene urbana, indetta dal Comune di Sedriano (MI);
  • gara indetta dal Comune di Alassio concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara concernente i servizi di igiene urbana, indetta dal Comune di Carpiano (MI);
  • gara indetta dal Comune di Rocca di Papa;
  • gara indetta dal Comune di Pregnana Milanese (MI);
  • gara indetta dal Comune di Opera (MI);
  • gara indetta dal consorzio COVAR 14 costituito da alcuni Comuni della Provincia di Torino per i servizi di igiene urbana del Comune di Nichelino;
  • gara di appalto concernente la gestione dei servizi di igiene urbana indetta dal Consorzio Servizi Ecologia e Ambiente “C.S.E.A.” di Saluzzo (CN);
  • gara indetta dalla Comunità Montana della Valle del Boite (Belluno);
  • gara indetta da Hera S.p.A. per la gestione dei servizi di igiene urbana dei Comuni di Imola e Faenza;
  • gara indetta dalla Comunità Montana di Agordina (Belluno);
  • gara indetta dal Comune di Vanzago in provincia di Milano;
  • gara indetta dal Comune di Sanremo per la gestione dei servizi di igiene urbana;
  • gara indetta da Hera S.p.A. per la gestione dei servizi di igiene urbana del Bologna-Lotto 2 area collina;
  • gara indetta dal Comune di Cusano Milanino in provincia di Milano.

Nel 2009 il gruppo si è aggiudicato il 41% delle gare partecipate, esaminandone 1897, selezionandone 133 e partecipando infine a ben 39 gare. Nel corso del 2010 le gare esaminate sono state 2185, di cui 159 selezionate e ben 59 partecipate, il 51% di quest’ultime sono state le gare d’appalto aggiudicate dal gruppo nel 2010 (vedi grafico):

Gare Partecipate/Aggiudicate

Nel corso dell’esercizio 2011 è proseguito il processo di consolidamento della leadership del Gruppo sul territorio italiano sia attraverso l’aggiudicazione di nuove commesse sia attraverso la riaggiudicazione di commesse già esistenti.
Nel corso dell’anno 2011 il Gruppo risulta aggiudicatario delle seguenti gare d’appalto:

  • 14 dicembre 2011 gara di appalto indetta dal Comune di Monopoli (BA) concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara indetta dal Comune di San Cesareo (RM) concernente i servizi di igiene urbana;

e riaggiudicatario delle seguenti gare:

  • gara di appalto indetta dal Comune di Catanzaro e concernente la gestione dei servizi di nettezza urbana e raccolta dei rifiuti solidi urbani;
  • gara di appalto indetta da Hera S.p.A. concernente la raccolta dei rifiuti solidi urbani nei comuni di Minebrio, Budrio e Molinella;
  • gara di appalto indetta dal Comune di Cortina d’Ampezzo (BL) concernente la gestione dei servizi di raccolta differenziata e spazzamento meccanizzato;
  • gara di appalto indetta da ATO CT1 Joniambiente S.p.A. concernente i servizi di igiene urbana.

Nel 2012 le scelte strategiche degli amministratori sono indirizzate ad un ulteriore ottimizzazione dei servizi resi alle comunità locali sia attraverso la decisione di partecipare a gare d’appalto nei Comuni “virtuosi” sia attraverso lo sviluppo della convenienza economica, trasparenza e responsabilità sociale.

Di seguito le gare aggiudicate e riaggiudicate nel corso dell’anno 2012:

  • gara di appalto indetta dal Comune di Carcare concernente i servizi di igiene urbana;
  • gara di appalto indetta da Enia Reggio Emilia Srl. L’appalto riguarda i servizi di raccolta rifiuti solidi urbani ed i servizi di raccolta differenziata per i seguenti comuni in Provincia di Reggio Emilia: Reggio Emilia, Correggio, Rubera, S.Martino in Rio e S. Ilaria d’Enza;
  • gara di appalto indetta da Hera S.p.A.. L’appalto riguarda i servizi di raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani nel territorio delle Province di Bologna, Modena e Ferrara.
  • gara di appalto indetta dal Comune di Taggia (IM) capofila dei Comuni di Badalucco, Carpasio, Ceriana, Castellaro, Montalto Ligure, Molini di Triora, Terzorio e Triora associati ai sensi dell’art. 30 del D.lgs 267/2000. L’appalto riguarda i servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, i servizi di nettezza urbana ed i servizi informativi per un totale di circa 20.200 abitanti serviti;
  • gara di appalto indetta dal comune di Ceriale in provincia di Savona, dove il Gruppo è attivo da circa 10 anni. L’appalto riguarda i servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani ed i servizi relativi alla nettezza urbana nel territorio comunale per un totale di circa 5.500 residenti.

Inoltre il gruppo ha mantenuto in portafoglio commesse per circa 30 milioni di euro.
Di seguito il valore complessivo delle gare aggiudicate e riaggiudicate nel biennio 2011-2012:

Valore Gare Aggiudicate 2011-2012

 

Biancamano Spa

P.IVA IT01360220081

REA: 1821458

Site Information

Credits

Sitemap

Seguici